Laser a Diodi

Il Laser a Diodi è un’apparecchiatura utilizzata per la piccola chirurgia gengivale e dei tessuti molli (frenulectomia, gengivoplastica, scappuciamenti dentali…).

Il laser può essere utilizzato come strumento di taglio, di coagulazione e di distruzione tissutale, ma anche come strumento terapeutico di biostimolazione, decontaminazione o disinfiammazione.

Il laser risulta un metodo meno invasivo rispetto alle tecniche tradizionali, permettendo una minor distruzione cellulare e un minor sanguinamento per effetto dell’emostasi.

Il laser ha un forte potere antibatterico favorendo perciò l’effetto sterilizzante ed antiinfiammatorio durante il suo utilizzo.

L’estrema tollerabilità del trattamento, nelle applicazioni odontoiatriche, permette di evitare l’utilizzo dell’anestesia nella maggior parte degli interventi. Questo assicura un migliore rapporto con il paziente, in particolare con pazienti odontofobici e con bambini.

LEGGI ANCHE

Brescia Up: 30 anni di odontoiatria e ortodonzia ad Alfianello

L’articolo traccia il percorso che ha portato il Dott. Valerio Maccagnola dalla Laurea in Medicina e Chirurgia alla Specializzazione in ortognatodonzia, disciplina che svolge con passione

Coronavirus: insieme possiamo gestirlo

Lo Studio Premadent ha attivato le procedure mirate a gestire la situazione che si è venuta a creare di recente a causa del fenomeno epidemico legato al diffondersi dell’infezione Coronavirus COVID-19a.

Scanner intraorale

o scanner intraorale permette all’odontoiatra di rilevare un’impronta ottica, attraverso l’utilizzo di una fonte luminosa, e di ottenere modelli 3D del paziente senza dover impiegare cucchiai, paste e cere di masticazione, normalmente usati nella tradizionale rilevazione fisica dell’impronta.